capodannoalessandria.com - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno ad Alessandria e provincia

Info e Prenotazioni:

Scrivici info@capodannoalessandria.com

La provincia di Alessandria

Il territorio della provincia di Alessandria, il numero di abitanti e le bellezze culturali e del territorio

Provincia di AlessandriaLa Provincia Alessandria è una provincia della regione Piemonte avente una provincia Alessandria abitanti di circa 430.000 che si trova nella parte sud-orientale della regione Piemonte. Il capoluogo di provincia è la città di Alessandria, che a sua volta ha circa 90.000 abitanti.

 

La superficie di oltre 3.500 chilometri quadrati la caratterizza come la terza più grande provincia della regione Piemonte dopo quelle di Cuneo e di Torino. A nord questa provincia si trova nelle vicinanze della Provincia di Vercelli, mentre a ovest con quelle di Torino e di Asti.

 

La provincia nasce con il regio decreto n. 3702 del 23 ottobre 1859, noto anche come Legge Rattazzi, ad unione di cinque delle sei province che avevano formato fino a quel momento la Divisione di Alessandria (ovvero le province di Alessandria, Acqui, Asti, Casale e Tortona, a cui si aggiunge la Provincia di Novi, che invece faceva parte della Divisione di Genova. La zona della città di Asti è diventata poi una provincia a sé nel 1935.

 

Il numero totale di comuni che la provincia ha è di 190, tra i quali le città paesi principali provincia Alessandria sono, per ordine di abitanti, quelle di Alessandria al primo posto, con poco oltre 90.000 persone, seguita da Casale Monferrato con circa 36.000 persone, la famosa Novi Ligure al terzo posto con meno di 30.000 abitanti, Tortona è quarta con 27.000 abitanti circa e al quinto posto c’è Acqui Terme, nota per le sue terme, con poco più di 20.000 abitanti.

 

Tra le cose da non perdere in questa provincia c’è il Sacro Monte di Crea, un complesso devozionale cattolico che si trova nel comune di Serralunga di Crea (Monferrato), nei pressi di Alessandria. Si tratta di uno dei nove Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia ed è incluso nella lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO.

publisher
back to top